mercoledì 19 settembre 2018

La promessa di un/a sciamano/sciamana


Non ti supporterò se verrai da me come una vittima.
Pero avrò il coraggio di camminare assieme a te attraversando le tue sofferenze.
Ti porterò dentro il fuoco, ti spoglierò e ti porterò a sedere sulla terra.
Ti laverò con le erbe, ti purificherò, e tu vomiterai la tua rabbia e l’oscurità che si trovano dentro di te.
Ti scuoterò con erbe buone, ti porterò a sdraiarti sul' erba con la faccio verso il cielo.
Dopodiché soffierò la tua corona per purificare le memorie vecchie che ti fanno ripetere i stessi errori da una vita.
Soffierò la tua fronte cosi da far sparire i pensieri che oscurano la tua visione.
Soffierò la tua gola per liberare il nodo che ti blocca per parlare.
Soffierò il tuo cuore, farò fuggire la paura, così che possa andare lontano dove non ti troverà mai più.
Soffierò il tuo plesso solare per spegnere il fuoco infernale che ti porti dentro, cosi che tu possa conoscere la pace.
Soffierò con il fuoco la tua pancia per bruciare gli attaccamenti, e l’amore che non fu.
Soffierò via gli amori che ti hanno lasciato, i bambini mai nati.
Soffierò il tuo cuore per farti tornare il calore, per tornare al tuo desiderio per sentire, per creare, per ricominciare.
Soffierò con forza la tua vulva o il tuo pene, per purificare la porta sessuale verso la tua anima.
Soffierò via la spazzatura che hai accumulato, dove hai provato di amare cose che non volevano essere amati.
Userò la spazzola, e la spugna, lo straccio, e in modo sicuro purificherò tutta l’acidità che hai dentro.

Soffierò le tue mani per distruggere le corde che ti bloccano per creare.
Soffierò i tuoi piedi cosi che le memorie delle tue impronte possano tornare polvere e sparire, cosi che mai più tornerai a camminare in quel posto malsano.
Girerò il tuo corpo, cosi che la tua faccia possa baciare la terra
Soffierò la tua colonna vertebrale, dalla radice al collo, per aumentare la tua forza e per aiutarti a camminare diritto.
E ti lascerò riposare.

Dopo questo piangerai, e dopo il pianto ti addormenterai.
E sognerai sogni bellissimi e anche sogni significanti
E quando ti sveglierai ti starò aspettando.
Ti sorriderò e tu sorriderai a me.
Ti offrirò cibo che mangerai con gusto, gustando la vita, e ti ringrazierò.
Perché quello che ti ho offerto oggi, è stata offerta a me quando l’oscurità abitava dentro di me.
E dopo che sono stata guarita/o ho sentito che l’oscurità se n'era andato, e ho pianto.
Dopodiché cammineremo insieme, e ti mostrerò il mio giardino, le mie piante, e ti porterò ancora al fuoco.

E parleremo insieme come una singola voce con la benedizione della terra.
E urleremo alla foresta i desideri del tuo cuore.
E il fuoco ci ascolterà e sussurrerà l’echo, e insieme creeremo la speranza.
E le montagne ci ascolteranno e sussurreranno l’echo, e insieme creeremo la speranza.
Ed i fiumi ci ascolteranno e sussurreranno l’echo, e insieme creeremo la speranza.
Ed il vento ci ascolterà e sussurrerà l’echo, e insieme creeremo la speranza.
Dopodiché ci inchineremo davanti al fuoco e chiameremo tutti guardiani, visibili e invisibili.
E tu dirai “grazie”ad ognuno di loro.

E dirai grazie a te stesso.
E dirai grazie a te stesso.
E dirai grazie a te stesso.

tradotto by singingluz
fonte Shaen Herodier
ma non so se lei è l'autrice

Nessun commento: