sabato 5 marzo 2016

La parte Ktonia: il Mundus

Il Mundus, come dice Ateio Capitone nel settimo libro pontificale, è aperto solitamente tre volte all’anno, in questi giorni: dopo i Volcanalia [24 agosto], tre giorni prima delle none di Ottobre [5 ottobre], e sei giorni prima delle idi di novembre [9 novembre]. Il motivo per cui è chiamato così lo riferisce Catone nei commentari di diritto civile: «al mundus è stato dato questo nome per via di quel mundus che si trova sopra di noi; la sua forma infatti, come ho potuto apprendere da coloro che vi sono entrati, è simile a quella [del mundus celeste]». I nostri antenati ritennero che la parte inferiore del mundus (eius inferiorem partem), inquanto consacrata agli dèi Mani, dovesse sempre restare chiusa, tranne nei giorni sopraindicati. E per questo motivo giudicarono quei giorni religiosi, perché per tutto il tempo in cui le cose segrete e nascoste della religione degli dèi Mani sono per così dire portate alla luce e rivelate, non vollero che si svolgesse durante quel periodo alcuna attività pubblica (nihil eo tempore in republica geri voluerunt). E in quei giorni infatti non attaccavano battaglia con il nemico, non procedevano alla leva militare, non venivano convocati i comizi, nulla veniva amministrato nello Stato che non fosse della massima urgenza.

Nell'immagine: L'imboccatura del "mundus" di Giacomo Boni.

Nessun commento: